Home > Chi siamo cosa facciamo > Centro estivo “Spiragli di Luce” 2013

Centro estivo “Spiragli di Luce” 2013

domenica 15 settembre 2013, di sergio

Centro estivo “Spiragli di Luce” 2013
L’associazione sportiva per diversamente abili Spiragli di Luce , anche quest’anno, grazie al ricavato della gara podistica Trofeo citta di Nettuno, ha organizzato nelle prime due settimane di Luglio, il centro estivo presso il maneggio Isola Verde.
Le attività svolte durante il centro estivo sono state Piscina pallavolo e karate, cavallo e in particolare è stato attivato il corso di formazione per “creatori di carta fatta a mano” per ragazzi diversamente abili. Il corso verrà messo in totale funzione durante il nuovo progetto INCARTATI, progetto che si terrà nel parco loricina di nettuno per tutto il mese di agosto. Incartati sono dei laboratori d’arte dedicate ai bambini del territorio, all’interno di questo spazio i ragazzi dell’associazione parteciperanno come assistenti ai bambini, aiutandoli a creare e giocare con materiale di riciclo.
L’associazione ringrazia l’ Atan, per il trasposto dei ragazzi di Anzio, E il comune di Nettuno per il patrocinio.

INCARtati, laboratori d’arte per bambini.
Riciclo, integrazione e verde pubblico sono i temi del nuovo progetto dell’associazione Spiragli di Luce.
Incartati è un progetto sostenuto dall’associazione Spiragli di Luce e finanziato dalla fondazione Umberto ed Elisabetta Porfiri con il patrocinio del Comune di Nettuno.
Incartati è un progetto di laboratori d’arte per bambini che si terrà all’interno del parco loricina di nettuno dal 1 al 30 agosto 2013. I temi attorno a cui ruota il progetto è quello del riciclo, dell’integrazione e della valorizzazione del verde pubblico.
All’interno del parco loricina verrà istallato per tutto il mese di agosto uno stand all’interno della quale verranno attivati laboratori di carta fatta a mano, attività ludiche e creative per bambini dai 4 ai 14 anni. I laboratori sono aperti tutti i giorni dal lunedi al venerdi dalle ore 16.00 alle ore 19.30. il costo è di 5 auro a bambino per tutto il mese di agosto.
Giovani studenti e laureati del territorio di Anzio e Nettuno in collaborazione con l’associazione Spiragli Di Luce, propongono un progetto di sensibilizzazione sui temi dell’integrazione, dell’ecologia e della salvaguardia degli spazi pubblici. Mettono a disposizione la loro professionalità nell’ambito dell’educazione infantile e disabile, artistica e sociale in nome del bene comune.
Il progetto è rivolto a bambini dai 4 agli 11 anni, con la partecipazione di ragazzi diversamente abili, già precedentemente formati dall’associazione Spiragli di Luce, che parteciperanno attivamente all’attivita ludico-artistica guidati da giovani professionisti nell’ambito dell’educazione artistico-sociale. I ragazzi con disabilità saranno chiamati a ricoprire un ruolo di responsabilità, con un ruolo di mediatore insegnate-bambino,egli, sarà incaricato si seguire ed assietere il bambino.
L’integrazione proposta prevede la responsabilizzazione dei ragazzi diversamente abili e la messa in pratica di nozioni tecniche e teoriche nell’ambito della realizzazione artigianale della carta, precedentemente aquisite durante il centro estivo svolto, la scorsa estate dall’ass. Spiragli di Luce.
L’attività si prepone l’obbiettivo di sensibilizzare il bambino sul tema del riciclo per arrivare ad una maggiore consapevolezza della reale utilità del riutilizzo di materiali di scarto. L’attività prevede la partecipazione attiva dei bambini all’attività di ricerca e la selezione del materiale di scarto, quindi all’idealizzazione e alla creazione di opere artistiche e strumenti musicali.
Altro tema su cui il progetto si basa, è la sensibilizzazione della cittadinanza al bene pubblico e agli spazi verdi della nostra città. E’ importante mantenere uno spazio che ci appartiene con la cura e l’amore di una cosa preziosa. Il Parco Palatucci (ex Loricina) è uno dei pochi spazi verdi della nostra città, la sua posizione strategica lo rende adatto alla socializzazione, all’incontro, al gioco e all’integrazione. Uno degli obbiettivi è quindi quello di coinvolgere i cittadini, riappropriandosi dei spazi comuni e proprio i bambini, che attraverso il gioco, possono far accadere questa magia. Il parco Palatucci è uno dei parchi più belli, ma anche piu malmessi, della cittadina. E’ un parco di proprietà dei cittadini ma prima di tutto dei bambini.

Il proggetto prevede, quindi, uno stand all’interno del parco Palatucci, aperto a tutti i bambini che per tutto il mese di agosto dal lunedi al venerdi dalle ore 16.00 alle ore 19.30, possa dare un’alternativa di gioco nei mesi estivi a tutti i ragazzi normodotati e diversamente abili.

Il progetto “INCARTATI” nasce dalla necessità di creare un punto di ricreazione ed espressione aperto a tutti, facilmente raggiungibile e che riesca a coinvolgere i bambini del territorio che d’estate hanno poche attività a loro disposizione. Uno spazio ludico, di gioco e di ritrovo dove imparare, insegnare e creare, esprimendosi attraverso il riutilizzo di materiale comune.

Vedi on line : Progetto incartati

info portfolio

Rispondere all’articolo